Il Trucco Del Contadino: Come Far Crescere La Piantina Di Basilico In Un Folto Cespuglio

686
Condividi

Per ottenere una pianta di basilico rigogliosa e dalle foglie larghe non serve avere il pollice verde, basta seguire i consigli di questo contadino esperto!
Per avere il massimo risultato dobbiamo ricordare che ogni pianta ha bisogno di cose differenti, nel caso del basilico c’è bisogno che la pianta riceva molta luce solare, sia in un ambiente caldo e che sia ben umidificata. Inoltre, non mettetela in un vasetto, le sue radici hanno bisogno di crescere, piantatela in un vaso grande o magari in giardino.

Se iniziate la vostra coltivazione di basilico partendo dai semi, teneteli inizialmente all’interno, a una temperatura intorno ai 21°C, magari scaldandoli con delle lampade o dei teli. Il basilico non va portato all’esterno finché il freddo non è del tutto passato.
Per idratare a dovere la pianta non basta innaffiarla, anche il terreno deve essere lavorato affinché circoli aria a sufficienza, la terra non deve essere compatta. Per migliorare la tipologia di terreno potete aggiungere del compost o del terriccio di foglie: un fertilizzante all’azoto o del vermicompost possono fare al caso vostro.

Ecco il segreto per trasformare la vostra piantina di basilico in un cespuglio rigoglioso.

Per una buona crescita è bene saper quando si deve potare la pianta. Staccate la punta che si protende in mezzo a due rametti (come mostrato nel video) e fate lo stesso con i ramoscelli laterali: rimuovete sempre la parte centrale ma, mi raccomando, non fatelo se la pianta non ha raggiunto almeno i 30 cm di altezza. Questo permetterà alla vostra pianta di crescere rigogliosamente.

 

Per mantenerla giovane asportate i fiori appena spuntano, il basilico si affloscia dopo la fioritura e perde parte del suo aroma gustoso. Se improvvisamente dovesse iniziare la fioritura prima del tempo spostatelo in una zona semi-ombreggiata e umidificate molto il terreno, un clima caldo umido dovrebbe ripristinare il suo ciclo naturale.

Infine, esistono diverse tipologie di basilico ma ricordate che il basilico genovese serve per il pesto, quello napoletano per la pizza, e il basilico limone per i sughi e le salse. Insomma, come sta la vostra pianta di basilico?

Non perdetevi il video in cui viene spiegata la tecnica per cimare il basilico in maniera corretta, ed ottenere un folto cespuglio profumato!

Fonte

Condividi